come scegliere un reggiseno sportivo
Ti voglio parlare di:

Come si sceglie un reggiseno sportivo? Risponde la Tettologa

Sono un’istruttrice di Wellness Walking e, come si sceglie un reggiseno sportivo è una delle domande che ricevo frequentemente, … diciamo che va di pari passo con “voglio perdere peso, quando posso iniziare il corso?”. Io ho la mia personale esperienza, gusti e preferenze ma, per rispondere correttamente a questa domanda ho coinvolto la professionista numero uno nella scelta di reggiseni e non solo sportivi. E’ conosciuta sul web come “La Tettola”, in realtà il suo nome è Alice.

Mettiamoci ora in condizione d’ascolto e lasciamoci coinvolgere dalla sua energia e dai suoi preziosi consigli.

La Tettologa: Alice, un lavoro, e l’amore per se stessi 

La tettologa è un’esperta di tette. Tipo una che vede tette dalla mattina alla sera. La sua missione è trovare il reggiseno che si adatta meglio al fisico della donna che ha davanti e il costume da bagno giusto per lei. Questo è il suo scopo e finché non lo raggiunge non è contenta. É una stratega e mette insieme tutti gli elementi per trovare il pezzo mancante del puzzle, quello che combacia alla perfezione.

É anche una persona empatica, scrupolosa e attenta.
Riesce a capire le tue esigenze prima di te, a distinguere realtà da paranoie e a proporti il giusto mix tra comodità, sensualità e sostegno.

Non mente e ti mostra il tuo corpo come non lo avevi mai visto.

Tettologia: significato 

La tettologia è una disciplina che studia la vestibilità di reggiseni e costumi da bagno. Il nome è una mia invenzione, ma le basi sono quelle che si tramandano da generazioni e generazioni di bustaie.

La tettologia studia come il reggiseno deve supportare il seno, come viene costruito e realizzato. Tanti brand investono anni di ricerca per riuscire a realizzare il reggiseno “su misura” per ogni donna. Per questo motivo hanno creato le coppe differenziate: busto di una misura e coppa di un’altra misura.

Per me la tettologia è uno stile di vita. Significa fare stare bene una donna con il proprio seno e il proprio fisico e mostrarle che può sentirsi comoda anche indossando il reggiseno.

 

Ho fatto qualche domanda ad Alice: ti presento la Tettologa

Alice è una dolce ragazza che, ho conosciuto prima sui social e poi in carne ed ossa a Milano ormai più di un anno fa. Una ragazza acqua e sapone con una luce immensa negli occhi. Da subito c’è stato feeling tra noi, per questo è con gioia che le ho lasciato spazio qui.

 

Alice, come hai capito che da grande avresti voluto fare la tettologa?

Ci ho messo diverso tempo, molte idee sbagliate e tanti errori prima di capire quale fosse la mia strada. Finalmente, dopo una lunga ricerca, ho trovato la risposta dentro di me: aiutare le donne a trovare il reggiseno giusto per loro. Diffondere l’importanza del reggiseno e del costume giusto e di come un prodotto può aiutarti a sentirti meglio con te stessa. Il costume non è solo un costume, è un modo per dichiarare al mondo che tu stai bene nel tuo corpo e con te stessa e non hai paura a mostrarti per quella che sei.

Sono sempre stata molto attenta ai dettagli e piuttosto empatica. Da piccola parlavo poco e ascoltavo tanto ed è una caratteristica che mi appartiene ancora oggi. Amo ascoltare e cercare di capire i problemi delle persone. Per diversi anni ho ascoltato le donne parlare del proprio fisico, spesso denigrandolo. Le donna hanno bisogno di essere ascoltate e comprese e soprattutto di capire che hanno tantissimi pregi che non riescono a vedere. Quindi mi sono chiesta come potessi fare e sono partita da una carenza che ad oggi il mercato ha: la conoscenza dell’intimo e dei reggiseni. Purtroppo il culto dell’intimo è qualcosa che si è perso con gli anni. Ma la cura di noi stesse inizia proprio da questi dettagli. Un intimo raffinato e che ci calza a pennello ci fa stare meglio con noi stesse, ci da sicurezza nonostante e soprattutto perché siamo solo noi a vederlo.

La mia non è la classica storia del lampo di genio durante una notte. La mia idea è cresciuta in me, si è evoluta e prima di arrivare a concretizzarla ci sono voluti diversi anni.

In primo luogo ho dovuto prendere coscienza di me stessa, dei miei limiti e delle mie capacità. Ho conosciuto tante persone in questi anni e ho fatto diverse esperienze che mi hanno portata ad acquisire una consapevolezza che prima non avevo. Non amo stare al centro dell’attenzione e usare i social come strumento di comunicazione ti porta proprio a mostrare te stessa. Per superare i miei limiti e iniziare a espormi di più ho seguito un corso di teatro.

Ho studiato la produzione dei costumi da bagno e le tipologie di tessuti. Ho frequentato le fiere di settore e ho lavorato per diversi anni in un negozio di intimo e costumi da bagno.

 

L’importanza del reggiseno corretto (per la salute, per il benessere, per l’estetica)

Il reggiseno giusto ti cambia la vita. Questo è il mio mantra. Partiamo dalla postura: il reggiseno influenza tutto il tuo fisico. Se il seno non è sorretto nel modo giusto infatti, soprattutto per chi ha un seno medio o abbondante, le conseguenze sul fisico posso essere anche importanti. La gobba in primo luogo, male alla schiena e cervicale. Il peso del seno deve ricadere sul busto nel modo corretto, sicuramente non sulle spalle né sul collo. Inoltre il seno è molto delicato e va protetto da sollecitazioni brusche. Per questo quando si fa sport è indispensabile usare il reggiseno sportivo.Così come durante la gravidanza e l’allattamento, dove il seno cambia dimensione e peso, è necessario sostenerlo in modo corretto. Esteticamente se la taglia del reggiseno non è corretta si vedrà sotto i vestiti.

 

Come si sceglie il giusto reggiseno sportivo?

Durante l’allenamento il seno si muove nello spazio oscillando verso l’alto e verso il basso. Ma questo non è l’unico movimento che fa: si sposta lateralmente da una parte all’altra e, in minima parte, anche in avanti e indietro. Questi spostamenti possono essere più o meno bruschi e intensi. Nel caso in cui fossero eccessivamente vigorosi, potrebbero provocare danni tessutali e micro lesioni.
Ricordiamoci sempre che la nostra pelle è elastica, ma fino a un certo punto!
Oggi mi capita ancora troppo spesso di incontrare donne che scelgono il reggiseno sportivo in base ai colori o alle mode, piuttosto che per la forma o la tipologia di sport. Non dobbiamo mai dimenticarci del vero motivo per cui sono stati creati: sostenere e proteggere una parte del corpo importante e delicata.

Il reggiseno sportivo ha infatti come scopo principale quello di creare la giusta pressione sul seno per limitarne al minimo le oscillazioni.

Se pratichi sport che ti portano a sudare molto sarà fondamentale scegliere un tessuto più traspirante, per evitare irritazioni cutanee dovute all’accumulo di sudore.  Se pratichi attività ad alta intensità come running o atletica leggera allora dovresti assolutamente indossare un reggiseno che spinga il seno verso il busto e ne blocchi i movimenti.

Durante le consulenze tante donne mi raccontano del poco sostegno che sentono quando indossano un solo reggiseno sportivo e che per ovviare questo fastidio ne mettono un altro sopra. Tecnicamente usare due reggiseni non aiuta un granché. Se il reggiseno è di buona qualità, se la taglia è corretta e se il modello è adatto per lo sport che pratichi, non sentirai l’esigenza di indossarne due. Anzi, uno ti sembrerà più che sufficiente.

 

Accettazione di se stesse e valorizzazione dei propri punti di forza

Accettare se stesse attraverso l’uso del costume da bagno giusto. Non sei tu che ti adatti al costume, non devi cambiare il tuo aspetto o la tua taglia, non devi farlo per il giudizio degli altri. Se scegli di fare una dieta sana, di fare attività sportiva e di vivere in modo sano lo devi fare solo per te stessa, perché ti fa stare bene e perché il tuo fisico ti ringrazierà quando sarai più in là con gli anni. Non lo fare per paura che gli altri ti giudichino, lascia che lo facciano.

Il costume giusto saprà valorizzare il tuo fisico, qualunque sia la sua forma. È lui che si adatta a te e non viceversa. Altra frase che mi appartiene e che mi piace molto perché spiega bene che non sono le donne ad essere sbagliate, ma spesso sono i costumi che non vestono nel modo corretto. E la frustrazione da prova costume arriva anche da questo.

 

 

Come scegliere il reggiseno perfetto: Consulenze & Riferimenti

alice-bocola-la-tettologaIl mio scopo è quello di divulgare la conoscenza del reggiseno e del costume giusto, di imparare a valorizzare il proprio fisico e a conoscere le proprie forme.

Faccio consulenze private e personalizzate per riuscire a capire come scegliere il reggiseno giusto e per mostrare l’importanza di indossarlo tutti i giorni. Sto iniziando a fare corsi di gruppo sulla tettologia. Rispetto alla consulenza individuale sono meno focalizzati sul fisico e sulle esigenze specifiche della persona e più orientati a spiegare le conseguenze del reggiseno sbagliato, come trovare la taglia giusta e come valorizzare i propri punti di forza.

 

Grazie Alice per gli infiniti consigli ma soprattutto per la tua mission!

Potete trovare la Tettologa su Instagram, e sul suo sito web.

 

E tu, sapevi già come scegliere un reggiseno sportivo?

 

 

 

 

Laura

Laura

Donna, mamma, moglie, semplicemente me stessa!
Sogno, penso, rifletto, salto nelle pozzanghere e tra le nuvole, vivendo d'emozioni. Tra tecnologia, famiglia e social sharing assaporo ogni emozione, sempre!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *