gonfiore addominale
Ti voglio parlare di:

4 alimenti che combattono il gonfiore addominale

Talvolta mi capita di percepire quel senso di gonfiore addominale che non fa’altro che farmi sentire appesantita. Mi sono confrontata su più fronti per cercare di capire come combatterlo, evitarlo e sentirmi quindi meglio con me stessa e il mio fisico.

Di cosa ti voglio parlare oggi?

  • come possiamo evitare il gonfiore addominale
  • metodi di cottura che facilitano la digestione
  • 4 alimenti che combattono il gonfiore addominale

Bene, sei pronta? Affrontiamo il tutto insieme, partendo un po’ dalla mia esperienza e dalle mie riflessioni, nonchè confronti vari 🙂

Sicuramente lo Yoga mi ha aiutato molto, e continua a farlo, a tal proposito, se non l’hai ancora letto, ti ripropongo l’articolo di Ilaria Cusano: Yoga, meditazione … Stomaco dove puoi trovare interessanti spunti ed esercizi da praticare direttamente a casa, scegliendo di dedicarti del tempo e amore.

dieta

Gonfiori addominali: metodi per migliorare la digestione

Navigando su web e confrontandomi con le amiche, ho appurato che è proprio vero, è molto importante come cuciniamo il cibo affinché la nostra digestione venga facilitata con semplicità. Tra le buone abitudini da attuare è emerso che i migliori metodi di cottura sono quelli più semplici e che dovremmo attuare praticamente sempre, ovvero:

  • bollire i cibi
  • cuocere al vapore
  • utilizzare la piastra o il forno

Questi metodi semplici, ci permettono di attuare una “cottura leggera” e quindi di facilitare il lavoro del nostro stomaco.

Cosa dobbiamo evitare?

Sicuramente in prima linea ci sono i fritti in quanto fanno in modo che il cibo assorba una maggiore quantità di grassi oltre al fatto che favoriscono l’aumento del nostro peso, ostacolano la digestione facilitando il gonfiore addominale. (detto tra noi, io ogni tanto una frittura di calamari me la concedo… slurp! 😉  )

Accorgimenti per evitare questo fastidioso problema

E’ appurato che certe persone sono più soggette di altre a questo fastidioso problema e senso di pesantezza addominale, questo talvolta evidenziato da quelle persone che sono stressate e tendono a mantenere i ritmi frenetici anche quando sono a tavola. Essere a tavola da soli, con amici, colleghi, in famiglia, dovrebbe essere un momento conviviale e sereno che ci dedichiamo ma, spesso, presi dalla frenesia e seppur avendo tempo a disposizione tendiamo ad accelerare ogni nostra azione. Così, chi mangia molto rapidamente inciampa in questo problema in quanto, immagazzina molta aria insieme al cibo. Una volta un medico mi disse:

Se il tuo addome tende a gonfiarsi, mangia cinque volte al giorno a orari regolari ed in quantità moderate.

Effettivamente questo accorgimento mi aiutò, anche se, tra me e te lo ammetto, ho pensato che fosse passato anche perché la mia mente era focalizzata sulle quantità e sullo scandire i pasti più che, sull’ascoltare il mio corpo 🙂

Sicuramente è ottimale far passare almeno 2 ore dalla cena al momento in cui si decide di coricarsi, poiché quando si dorme il ritmo della digestione diminuisce e ciò favorisce la sensazione di aria nello stomaco. Ecco, questo direi che per me che sono mamma, non è difficile da rispettare, dopo cena, è come se iniziasse una nuova giornata 🙂

Un altro fattore che provoca il gonfiore addominale è l’azione rallentata della flora batterica dell’intestino che, finisce per fare fermentare alcuni cibi, con la conseguenza di produrre gas. Sai quali sono i cibi che provocano questo? Io l’ho scoperto da non molto, ed ora ti elenco i principali:

  • legumi
  • famiglia dei cavoli
  • la cipolla

Con questo non ti sto dicendo che devi evitare i legumi eh?! (io li adoro) Sono alimenti molto sani e non possiamo assolutamente escluderli dal nostro regime alimentare. Possiamo però diminuirne l’effetto lasciandoli a bagno prima di cucinarli oppure possiamo cuocerli con erbe carminative come il cumino e il finocchio oppure ancora, frullarli.

4 alimenti che combattono il gonfiore

Questi alimenti mi furono suggeriti da un’amica che si occupa di educazione all’alimentazione, voglio condividerli con te in quanto, io ho provato e messo in pratica ogni cosa che ho scritto e mi piacerebbe, nel caso anche tu abbia questo problema di pesantezza addominale li mettessi in pratica e mi piacerebbe molto confrontarmi con te.

Eccoli qui:

  • PAPAYA: i suoi enzimi favoriscono la digestione
  • YOGURT MAGRO: riequilibra la flora intestinale e riduce il gonfiore
  • FINOCCHIO: in infuso o nelle tue ricette, è particolarmente carminativo
  • MELISSA: da assumere sotto forma di infuso dopo i pasti

pesantezza addominale

Sono sicura che tu, hai provato anche altri rimedi e che come me spesso, ti sei affidata a quelli che io chiamo “i rimedi della nonna” quindi, non aver timore, condividi la tua esperienza con me e con gli altri 🙂 La aspetto con gioia

Spero tu abbia trovato interessante l’articolo! Se è così, sono sicura lo condividerai 🙂

Un raggio di sole 🙂

 

 

 

 

 

Laura

Laura

Donna, mamma, moglie, semplicemente me stessa!
Sogno, penso, rifletto, salto nelle pozzanghere e tra le nuvole, vivendo d'emozioni. Tra tecnologia, famiglia e social sharing assaporo ogni emozione, sempre!

6 Comments

  1. Mammayoga

    Questo post scritto con tanta cura come sei solita fare tu, é arrivato proprio al momento giusto per me! Grazie!!

    1. Alloro

      Grazie cara! Spero davvero questi piccoli accorgimenti possano portarti beneficio immediato 😉

  2. Avatar

    Anche limone , il succo, acqua tiepida e zenzero ( e no zukkero) . La trovo ottima per sgonfiare e drenare, magari un buon 1,5 lt . E poi Melissa e finocchio di cui faccio largo uso ???? Con i rimedi naturali si possono davvero trattare molti problemini del nostro corpo!

    1. Alloro

      Ciao RondinePink grazie per i tuoi suggerimenti, provvedo in prima persona a metterli subito in atto 🙂 E’ bello confrontarsi e scoprire nuovi “rimedi della nonna” 🙂

  3. Avatar

    Parole sagge!
    Aggiungerei anche di allontanare lo stress e concentrarsi sulle cose positive: spesso il gonfiore è psicosomatico….
    E tisane alla camomilla e finocchio!

    1. Alloro

      Cara Silvia ben tornata 🙂 Concordo, spesso le cause sono psicosomatiche! Tisane e camomilla a gogo … le adoro … (sempre anche d’estate!) 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *