Più volte navigando su web mi sono imbattuta nell’equazione di Paul Adrien Maurice Dirac, importante fisico britannico, co-fondatore della meccanica quantistica. Come ben sai sul mio blog scelgo di non entrare troppo nelle parti tecniche di quanto scopro, quanto invece adoro porre spunti di riflessione e pensare ad alta voce con te! L’equazione di Dirac è l’essenza dei rapporti umani secondo me! (Provocazione?!?)

Alt! Ferma, voglio riflettere con Te oggi! Un articolo ironico, concettualmente leggero o forse no. Leggi fino alla fine, tutto d’un fiato e poi … vediamo che ne esce 🙂

L’equazione di Dirac: l’equazione che si può estendere ai sentimenti umani

Innanzitutto se vuoi sfogliare la Bibbia della Meccanica Quantistica (MQ), approfondire alcuni concetti teorici e tecnici a riguardo, ti consiglio di leggere: I principi della meccanica quantistica di P.Dirac. Potrai scorgere che i più importanti concetti a riguardo sono stati scoperti dall’autore stesso.

Tornando invece a noi, ecco qui l’immagine su cui più volte mi sono imbattuta navigando su web e che, più volte mi ha portato a riflettere, a scavare dentro di me, nei rapporti e nel modo in cui li vivo.

equazione di Dirac

 

Dietro una formula matematica, ci può essere l’amore?

Oppure siamo noi che, vivendo di cuore tendiamo a vedere e percepire l’Amore in modo intrinseco in determinate azioni, citazioni, oggetti … ?

Io non ho una risposta a questa domanda, sicuramente però ci penso spesso.

L’ entanglement quantistico , è uno dei fenomeni più incomprensibili della meccanica quantistica, fu definito da A. Einstein la “fantasmatica azione a distanza“. Entaglement, ovvero “groviglio” quantistico, ovvero che sottolinea il grado di non separabilità tra gli eventi per la presenza di correlazioni a distanza tra quantità fisiche osservabili nei sistemi coinvolti.

Equazione fisica oppure Amore platonico?

Rileggiamo attentamente l’equazione:

Secondo il ragionamento di Dirac quindi, pensando “ad alta voce” posso riassumere e percepire che, se due persone, due individui entrano in relazione profonda tra di loro, e per relazione profonda posso pensare all’unione di due anime, in un rapporto di amicizia o d’Amore, … se queste due persone vengono poi separate, esse non possono essere più considerate come  due individui separati ma in qualche modo ne diventano uno, un tutt’uno. Una fusione di … ?

… Una sorta di amore platonico?

L’equazione di Dirac, se rapportata ai sentimenti, viene spesso etichettata con il termine “non-separabilità”. Ho letto a riguardo, un bellissimo articolo intitolato: L’Equazione di Dirac, l’Espressione Matematica più Romantica che ci sia, del quale ti consiglio una lettura dolce, lenta per poter assaporare ogni parola, ogni minuzioso pensiero e … spaziare poi liberamente nel tuo cuore 🙂

Mi sono imbattuta più volte anche in questo video, che peraltro è menzionato anche nell’articolo che ti ho proposto prima. E’ una scena, una di quelle che più mi ha colpito del film “La Teoria del Tutto” , la straordinaria storia dell’astrofisico  Stephen Hawking  e di due persone che contro ogni probabilità hanno sfidato gli ostacoli più imponenti con il loro amore.

Ho studiato questa equazione per quello che realmente è … e, non son riuscita a non rapportarla ai rapporti umani. Forse perché credo profondamente nel valore delle persone, in quanto ogni incontro, ogni persona che passa nella nostra vita, lascia traccia di se e modifica, il nostro essere. Forse un po’ tutto si ricollega al filo rosso del destino, chissà.

Ora il groviglio di pensieri lo sto facendo io … sto spaziando e, in questo post mi è davvero difficile tramutare in parole ciò che sta frullando nella mia mente e nel mio cuore.

Vuoi aiutarmi tu?

  • Tu che ne pensi?
  • Trovi sia unicamente un’ equazione o forse è qualcosa di più… cosa di più?
  • Sono io che vedo l’Amore ovunque oppure la vita è fatta anche di questo, di piccoli momentipiccolissimi dettagli che fanno la differenza, quella differenza gigantesca “il per sempre” … ?
  • l’equazione di Dirac è quindi l’equazione scientifica dell’Amore platonico?

Ti aspetto come sempre tra i commenti e … se sceglierai di condividere l’articolo chissà, magari qualcuno si potrà aggiungere ai nostri momenti di “confronto”.

Più siamo, meglio è! Accetti la sfida?

Un abbraccio.

The following two tabs change content below.
Alloro
Donna, mamma, moglie, semplicemente Alloro! Sogno, penso, rifletto, salto nelle pozzanghere e tra le nuvole, vivendo d'emozioni. Perchè scrivo per MySerendipity ? Perchè non è un semplice blog, è vita, anche la MIA!

12 comments on “L’equazione di Dirac: fisica e sentimenti?”

  1. Carisima, vedo che non ci sono commenti… ti annuncio allora che sei stata adottata dalla famiglia di adotta1blogger, su facebook. Ringrazio Noemi Bengala per avermi permesso di conoscerti. un post bellissimo e molto delicato. a presto!

    • Ciao Silvia 🙂 Ma che bello!!! Corro subito a vedere! Ringrazio Te per esser passata di qui e anche Noemi che crede tantissimo in me e in ciò che comunico! Quante emozioni, non posso che essere GRATA 🙂

  2. Ogni evento ci cambia, nel bene o nel male.
    Ora non siamo più quelle che eravamo un minuto fa, perché abbiamo vissuto.
    Lo stesso vale, a parer mio, quando si incontra una persona. Che sia un incontro di poco o un’amicizia o un amore, la relazione con qualcuno ci cambia perché ci ha permesso di vivere un’esperienza che ci ha arricchiti o ci ha insegnato qualcosa o ci ha fatto vivere un’emozione positiva o negativa.
    Non sei tu che vedi l’amore in ogni cosa.
    È la realtà dei fatti: se tu ti poni con amore nel mondo, crei un circolo di amore che coinvolge te e chi incontri per strada.
    Questo è il mio pensiero.

    Grazie per avermi permesso di riflettere con te su questo argomento!

    • Ciao Silvia, bellissima la tua frase “Non sei tu che vedi l’amore in ogni cosa.
      È la realtà dei fatti: se tu ti poni con amore nel mondo, crei un circolo di amore che coinvolge te e chi incontri per strada”. La condivido pienamente, … parte tutto da noi, dal nostro cuore 🙂 Ti abbraccio forte!

  3. Ogni incontro contribuisce a cambiarci in qualche modo, siamo fatti per le relazioni e penso che niente avvenga per caso… Bellissima riflessione su cui ancora penserò, grazie cara

  4. Tutto cio’ affascina moltissimo anche me, sin dall’adolescenza quando mi imbattei ne “Il Tao della fisica” di Fritjof Capra.
    Sicuramente anche l’amore e i sentimenti hanno un corrispettivo nella scienza – tutto, d’altronde, fa capo alla grandiosa legge di Madre Natura, a partire dalla parola “fisica”, che rimanda proprio allo studio della natura!
    In cuor mio, pero’, preferisco usare la scienza al contrario di come ama fare la maggior parte delle persone: non per cercare conferme e spiegazioni a cose di cui sono gia’ sicura sentendole nel mio corpo e nel cuore, ma per meravigliarmi e inchinarmi sempre di piu’ davanti alla magnificenza, alla magia e al mistero che ci avvolgono e a cui apparteniamo 🙂 A me piace di piu’ cosi’ – ma forse non solo a me 😉
    Grazie Amica mia, condividi con tutti noi sempre parole ispiranti e dette col cuore ♡

    • Ciao Ilaria, grazie per essere qui con noi 🙂 Ahhhhh il viaggio introspettivo è un viaggio difficile ma affascinante … ed è semplicemente fantastico leggere i vostri pensieri!
      La parte un po’ ingenua e forse troppo romantica mi porta a pensare che Dirac … esprime ciò che esiste nel mio cuore … chissà … 😉

  5. Io guarderei il tutto da una prospettiva diversa. La natura è totalmente spiegata da leggi della fisica indipendentemente dal fatto che siamo riusciti a esplicitarle ancora o meno. Quindi in qualche modo anche fenomeni inspiegabili o sentimenti sono fisica. Questo è quello che credo fermamente. Sulla mia tesi avevo scritto la frase ” somewhere something incredible is waiiting to be known” di Carl Sagan. magari un giorno scopriremo davvero quale bellissima equazione sta dietro l’amore e qualcuno sicuramente dirà che in questo modo lo si banalizzerà perché matematica è banale, si sa!

  6. Ciao a tutte 🙂 scusatemi per l’intromissione. Ero indecisa se intervenire o meno, ma poiché sono a favore della divulgazione scientifica, vorrei dirvi che quella che è stata riportata non è l’equazione di Dirac. Mi rendo conto che purtroppo in rete la si trova scritta erroneamente in questo modo e non capisco il perché, ma io studio fisica e sto scrivendo la tesi proprio sull’equazione di Dirac. Ciò che posso consigliarvi per una conoscenza veritiera, è di non prendere per oro colato tutto ciò che trovate in rete, ma di informarvi su siti seri, magari articoli scientifici o testi pubblicati da professori di Università.

    • Ciao Iris, grazie per essere passata a trovarci! Accolgo con piacere ogni suggerimento. Saresti così gentile da indicarci qualche link per approfondire l’argomento? Se preferisci puoi scrivermi un messaggio privato, cosi’ che, io possa rivedere il mio articolo 🙂
      Ti ringrazio in anticipo, a presto!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *