Oggi si parla di come acquisire autostima! Ospito con immenso piacere sul blog Giacomo, un Mental Coach; tratterà questa tematica che ultimamente è “sulla bocca di molti” L’Autostima, Amore per se stessi, Fallimento, … parole che spesso vengono utilizzate con semplicità, dietro le quali si celano emozioni, stati d’animo e possibilità di rimettersi in gioco. Come? Credendo in noi stessi! Lascio la “penna” a Giacomo …

Molti uomini falliscono perché non provano mai [Norman MacEwan]

Oggi voglio spiegarti come acquisire autostima per tirare fuori tutto il tuo potenziale.

autostima

Parlo spesso di autostima perché credo sia un tema molto importante, dal momento che se non credi nelle tue capacità, anche se ne possiedi molte, non le userai e saranno sprecate.

Quello che ti voglio far capire oggi è perché devi credere in te stesso, o te stessa, come arrivarci, come sviluppare quindi un’autostima che sia solida, che ti dia la forza e la sicurezza che ti servono ogni giorno.

Non sono per niente d’accordo con chi dice che è normale che l’autostima salga e scenda. Se l’autostima è davvero solida, non scende più. Ovviamente se hai capito bene cos’è davvero l’autostima.

Ovviamente io posso mostrati come svilupparla e cosa fare, poi tutto passa nelle tue mani, perché l’autostima dipende solo da te.

Come acquisire autostima, trattenendo il fiato

Proprio qualche giorno fa mi è venuto in mente questo esempio, questo parallelo tra l’autostima e la tua capacità di trattenere il fiato.

Per cui facciamo subito un gioco molto semplice.

Prendi un orologio o un cronometro, purché tu possa vedere i secondi o sentire il ticchettio delle lancette (hai ancora orologi con le lancette vero? 😉 ) e trattieni il fiato.

Fai un bel respiro e conti quanti secondi resisti. Anzi, quando finisci scrivilo nei commenti, sarà divertente vedere tutti i tempi che riusciamo a resistere.

Ok, pronto, o pronta? Un bel respiro e via!

Perfetto.

Mi raccomando, non esagerare 😉

Ora sai quanti secondi riesci a trattenere il fiato, quanto il tuo corpo è abituato a farlo.

Ovviamente il risultato che hai ottenuto, se non ti sei mai allenato, o allenata, in questo, sarà mediocre.

Sai qual è il record mondiale di apnea?

E quindi non ti parlo di stare seduti in poltrona a trattenere il fiato, ma di farlo, senza bombole, sott’acqua, in una condizione leggermente più complicata.

Siamo a oltre 22 minuti! Almeno da quanto riportato dal sito direttanews.it nel 2012.

Forse il record è stato migliorato, ma per noi che non raggiungiamo i 5 minuti, 22 sembrano già assurdi 😉

Cosa centra questo con la tua autostima?

Te lo spiego subito.

Cosa accadrebbe se tu da oggi, per il prossimo mese, iniziassi ad allenarti per migliorare il tempo in cui riesci a trattenere il fiato?

Anzi, potresti provare a fare un allenamento per qualche giorno.

Il tuo scopo, per esempio, dovrebbe essere di trattenere il fiato un secondo o due in più del normale, e cercare di farlo più volte al giorno, ogni giorno.

Basterebbe qualche secondo in più oggi, un paio domani, senza troppo sforzo, e inizieresti ad abituarti a resistere più secondi e tra qualche settimana, molto probabilmente, il tempo che hai ottenuto poco fa sarebbe superato.

Avresti ottenuto di più.

Il ragazzo che ha segnato quel record, infatti, non pensi che si sia allenato per mesi e anni per arrivare a quel risultato?

Il punto è semplice: se tu non raggiungi 5 minuti oggi, non riesci a resistere così tanto senza respirare, è dovuto alle capacità del tuo corpo, che non è in grado di farlo, o a te che non sei allenato, o allenata?

Questa è la domanda più importante in fatto di autostima.

In sostanza il problema non è il tuo valore.

Così come il tuo corpo può resistere molto di più senza respirare, se lo alleni, anche tu puoi fare molto di più di quanto immagini, se ci lavori.

L’autostima dovrebbe essere la misura del tuo potenziale, delle tue capacità.

Le tue capacità non sono i secondi che oggi riesci a trattenere il fiato.

Il punteggio che hai scritto nei commenti non è il tuo massimo punteggio possibile, ma solo quello che tu oggi riesci a ottenere.

La tua autostima sarà davvero robusta quando imparerai che puoi allenarti a dare il meglio di te, che così come un corpo può resistere diversi minuti senza prendere aria dall’esterno, tu puoi fare grandi cose anche se non le hai ancora realizzate.

Anche se non hai dato prova di poterlo fare.

Che io fossi capace di insegnare ad altre persone come cambiare la propria vita, non lo avevo certo dimostrato il primo giorno che mi sono iniziato a occupare di coaching.

Ma credevo di poterlo fare.

Ora tu sai che potresti certamente trattenere il fiato per 5 minuti, sai che esiste un uomo capace di farlo per oltre 22, per cui 5, se ci pensi, sono abbordabili per chiunque non soffra di problemi di salute particolari.

Sapendo questo, se davvero ti interessasse, inizieresti ad allenarti perché ti rendi conto che puoi arrivare a certi risultati.

Con la tua autostima è la stessa, identica, cosa.

Anche se finora non hai mai dimostrato di avere chissà quali capacità, se i risultati che ha ottenuto finora sono stati deludenti, devi renderti conto che puoi fare di meglio.

Così come puoi aumentare i secondi che riesci a resistere senza respirare.

Devi innanzitutto diventare consapevole che puoi, che come il nostro corpo ha potenzialità enormi che non utilizziamo quasi mai in una vita intera, così tu puoi raggiungere grandi traguardi e fare cose meravigliose.

Il segreto è allenarti, migliorare, capire dove sbagli, quando lo fai, e correggere il tiro, crescere.

Se ritenti tra due settimane l’esperimento che abbiamo fatto poco fa, trattenendo il fiato, ma nel frattempo non ti sei allenato, o allenata, non penserai certo di fare molto meglio, vero?

Se non ti alleni, se non ti sforzi di fare più di quanto hai fatto oggi, tra due settimane non sarà cambiato un bel niente.

Allo stesso modo non migliorerai la tua vita o la tua autostima aspettando che questo succeda magicamente: devi agire, cambiare, allenarti, lavorare sodo.

Se vuoi superare i tuoi problemi di autostima devi partire dalla convinzione che puoi fare molto di più di quanto hai fatto finora.

a cosa non deve mai rinunciare una donna

Facciamo un lavoro molto semplice ma efficace, ti aiuto ad allenarti subito, partendo da qualsiasi cosa ti stia a cuore.

Scegli un aspetto della tua vita in cui vorresti migliorare, fare di più, su cui ti butteresti subito se solo avessi più autostima, più fiducia nelle tue capacità.

Se avessi la certezza di riuscire come vorresti, di non poter fallire, cosa miglioreresti, su cosa concentreresti la tua attenzione?

Scegli una cosa sola, specifica, perché non puoi allenarti a migliorare la tua vita, in generale, devi focalizzare la tua attenzione su un punto preciso e lavorare sempre su una sola cosa per volta.

Scelto?
Benissimo!

Adesso scrivi cosa hai fatto finora per migliorare sotto questo aspetto. Va bene anche che scrivi che non hai fatto nulla se non lamentarti 😉

Ora viene la domanda più importante: se tu credessi davvero in te e fossi sicuro, o sicura, di farcela, cosa faresti per migliorare la situazione?

Scrivi la risposta, la tua risposta e considera che potrebbero essere più risposte se ci sono più cose che vorresti, o dovresti fare, ma non hai fatto ancora.

Dopo scrivi anche cosa ti impedisce di realizzarle. Scrivi tutte le motivazioni possibili ad eccezione di una che non ci interessa: la convinzione di non riuscirci.

Tutto quello che ha a che fare con l’autostima eliminalo e scrivi solo problemi o difficoltà esterne e oggettive.

Ci siamo?

Bene, ricapitolando hai qualcosa che vorresti migliorare, sai cosa potresti fare e cosa ti impedisce di farlo, o almeno ti ostacola se ci provassi.

Adesso chiediti questo: come potrei risolvere questi problemi, rimuovere questi ostacoli?

Cerca e scrivi soluzioni concrete, realizzabili, reali, per ogni problema o ogni ostacolo che hai scritto prima.

Non tenere conto, lo ripeto, dei tuoi dubbi sulle tue capacità. Pensa solo ai problemi esterni e trova soluzioni concrete che potresti subito attuare.

Ovviamente, se ti serve una mano a definire cosa fare, come procedere, cosa significa, nel tuo caso, “un secondo in più”, lasciami un commento e sarò felice di aiutarti.

autostima-quote

Conclusioni

Ci siamo.

Siamo partiti da quanto tempo riesci a trattenere il fiato. Ti ho mostrato che i tuo corpo ha il potenziale per fare molto meglio, ma devi allenarlo.

Poi siamo passati a una situazione che vivi ma vorresti migliorare, hai identificato i problemi e trovato soluzioni. Tu hai, come il tuo corpo, il potenziale per fare molto meglio, ma devi allenarlo!

Adesso devi iniziare a realizzare, concretamente, sin da oggi, le soluzioni che hai scritto prima.

Fregatene se pensi di non farcela: pensi davvero di trattenere il fiato per 10 minuti?

No di certo, lo so! 😉

Ma tu non devi trattenere il fiato per tutto quel tempo se vuoi migliorare, devi farlo per un paio di secondi al giorno.

Solo due secondi oggi.

Domani altri due, e tra un mese avrai messo un minuto in più sul tuo cronometro.

Allo stesso modo non devi risolvere ogni problema oggi o realizzare tutte le soluzioni subito.

Devi iniziare, fare un primo passo oggi, un secondo domani, e tra un mese molti problemi saranno risolti, o migliorati.

Il problema principale nel capire come acquisire autostima è che dipende da te e da come alleni la tua mente a tirare fuori il tuo potenziale.

Hai le capacità per fare molto più di quanto hai fatto finora, esattamente come i tuoi polmoni possono contenere più aria. Devi allenarli.

Devi allenarti.

Un secondo alla volta, un piccolo risultato, un cambiamento, un impegno, una sfida alla volta.

Il principale ostacolo, ricordalo, è il tuo non voler tentare, provare, lottare.

Se non pensi di poter resistere senza prendere fiato per più di 30 secondi, non supererai mai questa barriera, perché non credi di poterci riuscire, quindi non ci provi o lo fai senza convinzione.

Questo è il vero errore.

Perché ti sbagli, perché hai il potere di fare molto meglio, ma se non lo usi, se non lo alleni, resterà inutilizzato come le tante doti che il nostro corpo possiede ma che restano inespresse per tutta la vita.

Ogni bambino, normalmente, quando nasce ha le caratteristiche per diventare un atleta, uno sportivo. Il nostro fisco ha quel potenziale.

La tua mente ha un potenziale immenso e puoi raggiungere grandi traguardi, puoi diventare felice e vivere una vita meravigliosa.

Devi prima di tutto capire che in realtà (non secondo me, ma oggettivamente!) puoi farcela.

Tu puoi.

Poi devi agire, allenarti, mettere quel secondo in più ogni giorno.

Basta poco, solo un secondo, ma uno dopo l’altro diventeranno minuti di inestimabile valore.

Mi chiamo Giacomo Papasidero e sono un Mental Coach. il mio lavoro è semplice: aiutare gli altri a diventare più forti di qualsiasi problema. Cioè diventare felici. E visto che più che un lavoro per me è una missione, ho avviato un Corso totalmente gratuito per riuscirci. Si chiama Corso per Diventare Felici, e se vuoi saperne di più e iscriverti gratis, vieni a trovarmi

a cosa non deve mai rinunciare una donna

Grazie ancora Giacomo per aver messo a tua disposizione le tue competenze e la tua energia! Grazie per avermi/ci donato consigli e il tuo essere.

Se ti sei persa l’articolo precedente, ovvero: A cosa non dovrebbe mai rinunciare una donna, beh recupera subito 😉

Che ne dite, condividiamo questo consiglio?

un abbraccio e al prossimo post!

The following two tabs change content below.
Alloro
Donna, mamma, moglie, semplicemente Alloro! Sogno, penso, rifletto, salto nelle pozzanghere e tra le nuvole, vivendo d'emozioni. Perchè scrivo per MySerendipity ? Perchè non è un semplice blog, è vita, anche la MIA!

1 comment on “Come acquisire autostima: credi nel tuo potenziale”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *