Figli miei quanto costate! Oggi alle prese con l’organizzazione della quotidianità, con la gestione del tempo, baby sitter, il back to school con libri e quant’altro, mi sono decisa a stilare una mini guida di consigli per risparmiare nel ménage familiare pur cercando di non far mancare nulla a tutta la famiglia.

Non è affatto semplice come genitore, dire “NO” ai propri figli quando hanno richieste esplicite, quando si confrontano con i loro compagni/amici e vorrebbero quello che gli altri hanno in termini materiali. Il ruolo del genitore, come già in un vecchio post avevo detto è uno dei “lavori più difficili” che uno possa scegliere di intraprendere; se ti sei persa l’articolo, puoi leggerlo ORA 🙂 Come sai, mi piacere pensare ad alta voce, proprio perché so che, dall’altra parte ci sei tu ad ascoltarmi, che ti immedesimi in ciò che scrivo e sei pronta a condividere con me e con gli altri lettori la tua esperienza. Detto questo, passiamo all’azione, o meglio, a ciò che ho stilato sul mio quadernino giorno dopo giorno, azioni che messe in pratica hanno iniziato a modificare non solo la nostra quotidianità, ma hanno anche prodotto “risparmio economico”.

mamma & figli

5 consigli per risparmiare: mamma & figli

  1. merendine fai da te – Quest’anno ho optato per questa scelta! Ebbene si, anziché comprare merendine al supermarket, uniamo l‘utile ad dilettevole. Soprattutto nel fine settimana, prepariamo insieme dei dolcetti, o dei tarallini, oppure andiamo a comprare dei frutti freschi a Km0, prepariamo insieme cibi genuini. Questo oltre a permetterci di trascorrere del tempo insieme, invogliarli nel mangiare una merenda scelta e/o realizzata da loro, ci ha permesso di non seguire più le tendenze proposte dai media ma di scegliere minuziosamente di investire nell’acquisto di ingredienti genuini. Devo dire che i classici biscotti al burro di cui presto ti proporrò la ricetta, resistono nella biscottiera anche 5 giorni (se non vengono mangiati tutti prima 🙂 )
  2. acquisti online – Per ottenere un risparmio consistente, è opportuno fare scelte e shopping intelligente. Al di là che una determinata cosa possa davvero esserci utile o meno, io ho notato che la maggior parte delle volte acquistando online prodotti di brand conosciuti e affermati sul mercato, li pago effettivamente molto meno che in negozio. Questo indubbiamente è dovuto alle promozioni ed al quantitativo di merce destinata al “mercato online“. Al momento sto testando un sito web dedicato proprio allo shopping online con risparmio, sto parlando di : MioCodiceSconto. E’ un portale che offre codici sconto, promozioni e offerte, costantemente aggiornati. Iniziare a risparmiare e’ semplicissimo: basta andare sul sito web, e cercare lo store che più ci interessa. E’ davvero molto vantaggioso, io sto facendo acquisti soprattutto per i miei bambini.
  3. sfruttare i consigli della nonna – Ognuna di noi ha o ha avuto una nonna che, suggeriva rimedi naturali, fai da te, soluzioni casalinghe. Io sto mettendo a frutto alcuni di quelli che mi ha lasciato la mia nonna e che voglio condividere con TE 🙂 Ad esempio in bagno ed in cucina, al posto di utilizzare l’anti-calcare confezionato (noi viviamo in una zona dove l’acqua che sgorga dai rubinetti non è il massimo), ho optato per una soluzione anti-calcare fatta in casa, ovvero una soluzione composta da 3/4 di acqua e 1/4 di aceto bianco, davvero ottima! Oppure per pulire i vetri, utilizzo sempre una soluzione home-made, diluisco in 1/2 litro di acqua calda il succo di un limone, questo garantisce brillantezza ad un prezzo irrisorio. Questi sono solo alcuni dei consigli che la mia nonna mi ha lasciato ma, credimi, giorno dopo giorno, devo dire che stando attenta quando acquisto “un po’ tutto” … i risultati diventano davvero interessanti ma soprattutto tangibili.
  4. risparmiare sulle bollette – Ecco questo è un tasto dolente. Non tutto effettivamente è sempre gestibile ma, ricordano a noi stessi ed ai nostri figli l’importanza di rispettare l’ambiente, diverrà parte della quotidianità imparare a spegnere le luci quando non servono, a non far scorrere litri di acqua calda mentre si fa la doccia e così via. Certo sembra facile da dire e difficile da realizzare, e soprattutto è semplice dire “capirai che risparmio, per qualche litro d’acqua in meno … ” . Verissimo, anche io utilizzai tempo fa la stessa affermazione! Non credevo che piccoli accorgimenti portassero oltre ad una più corretta educazione nel fruire adeguatamente di ciò che abbiamo e paghiamo, anche ad un risparmio economico. Ovvio non sono qui a dirti che le tue bollette diminuiranno del 70% ma, da mamma ti dico che è importante dare delle corrette linee guida ai propri figli ed insegnare loro che anche grazie ai loro accorgimenti l’acqua e l’energia non verranno sprecate.
  5. unire le forze – Questo vale su più fronti. Ad esempio unirsi ad altre mamme per raggiungere la scuola dei figli, ovvero una sorta di ottimizzazione dei consumi legati al trasporto. Una volta prendo la mia macchina, una volta vado con l’amica/vicina di casa quando dobbiamo andare nello stesso posto. Aiutarsi vicendevolmente fra mamme, vicini di casa, fare rete, è un modo simpatico per dare importanza al rapporto umano creato e per essere utili a vicenda. A volte capita che vado a fare la spesa in una fattoria vicino a casa e che la faccia anche per altre mamme del nostro palazzo, idem capita se ci vanno loro. Ottimizziamo così tempo, energia, costi di trasporto e rafforziamo la fiducia reciproca.

 

mamma & figli

So di non averti detto nulla di nuovo in questo articolo, non ho la presunzione di darti cifre astronomiche di risparmio concreto a riguardo. Questa è la mia semplice quotidianità, alcune cose che rendono la nostra quotidianità di famiglia; 2 genitori che lavorano con 2 bambini in crescita, a cui non vorremmo mai dir di NO se non unicamente per il loro bene.

Qual’è la tua esperienza? Hai altri consigli da suggerirci per risparmiare nella quotidianità?

Ti ringrazio in anticipo per l’esperienza che vorrai condividere e, se non l’hai ancora fatto, iscriviti alla newsletter del blog, riceverai mensilmente contenuti speciali oltre alle news che stanno per arrivare, non perdere questa occasione 🙂

Ti auguro una fantastica giornata 🙂

The following two tabs change content below.
Alloro
Donna, mamma, moglie, semplicemente Alloro! Sogno, penso, rifletto, salto nelle pozzanghere e tra le nuvole, vivendo d'emozioni. Perchè scrivo per MySerendipity ? Perchè non è un semplice blog, è vita, anche la MIA!

10 comments on “5 consigli per risparmiare: mamma & figli”

  1. Io per risparmiare ho imparato a stirare ed a fare a meno della tintoria 😀
    Scherzi a parte, hai proprio ragione, essere genitore non è semplice e nemmeno educare i nostri piccoli bimbi alla consapevolezza, al non sprecare, all’aiutarsi. Vero è che, giorno dopo giorno si raggiungono grandi traguardi!

    • Grazie anche a te Elena per il tuo contributo! Mi hai fatto sorridere, anche io sto migliorando per quanto riguarda il ferro da stiro 😀 prima o poi diventerà il mio migliore amico ahahah ti abbraccio!

  2. Condivido i tuoi consigli, li metto in pratica anche io. Dall’attenzione alle varie bollette – l’operatore telefonico, per esempio, lo cambio in base alla tariffa più vantaggiosa -, all’auto-produzione di detersivi per la casa e merende/colazioni.
    Compro quanto possibile a km 0, recandomi il meno possibile al supermercato, posto dove, senza quasi accorgersene, si prende (e si spende) molto più del dovuto.
    Passo ad occhi bassi davanti ai negozi di giochi 😉 Non è necessario, secondo me, riempirsi la casa di oggetti che lasciano il tempo che trovano.. Pochi ma buoni! 🙂

    • Ciao Dindalon! 🙂 Noi mamme siamo proprio “uniche”. Grazie per aver condiviso la tua esperienza!
      Anche noi passiamo davanti ai negozi di giocattoli a testa bassa, …pochi ma buoni ma soprattutto meritati. Mi piace che i miei bambini imparino ad avere dei riconoscimenti e a meritarsi le cose. Ardua impresa ma molto accattivante 🙂
      un bacione

  3. Anch’io per risparmiare faccio acquisti on line. Devo dire che spesso si trovano tantissime offerte, risparmiando un sacco rispetto ai negozi. Da quando sono diventata mamma sono ancora più attenta a buoni sconti, 3×2 (soprattutto sui pannolini!) ecc.! Molto utile il tuo articolo 😉

    • Ciao Alessandra, ben approdata! Grazie per il tuo contributo! Si si, decisamente anche io sono diventata molto più “parsimoniosa” da quando sono diventata mamma … ormai è uno stile di vita 😀

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *