Una mia amica blogger, conosciuta con serendipità attraverso uno scambio di tweet, post, pensieri, emozioni ha scritto un libro, Safari! Noemi è entrata nella mia vita e nel mio blog in punta di piedi, catturando la ma attenzione, stima e fiducia. Ho  letto con immenso piacere il suo libro, purtroppo nei miei ritagli di tempo quindi, si è dilungato l’arrivare al termine ma, mi ha permesso di fare un viaggio bellissimo e soprattutto di aprire il mio cuore …

Oggi non voglio raccontarti la trama di questo meraviglio ed emozionante viaggio che ho fatto con “Lisa”, tra paesi incantevoli e le sue esperienze; Lisa è la protagonista del romanzo Safari. Quello, mi piacerebbe tu lo scoprissi, aprendo il tuo cuore leggendo Safari. Apri il tuo cuore alle emozioni, fallo per te, se ti ami, se scegli davvero di vivere col cuore, puoi concederti qualche pomeriggio di lettura e scoprire nuovi mondo anche dentro di Te.

Ho voluto intervistare Noemi, blogger di “Una donna al contrario” e quindi, te la presento con il sorriso e il cuore pieno di gioia 🙂

Safari: intervista all’autrice Noemi Bengala

 

Noemi Bengala MySerendipity

Noemi Bengala una donna, una mamma, … un viaggio? (chi sei?)

A questa domanda rispondo sempre “Sono un essere umano in continua evoluzione”. Non mi piacciono le categorie, non amo incasellare le persone. Si rischia di limitare le innumerevoli potenzialità del nostro cervello. Ne ho parlato proprio sul mio blog, in un articolo.

Non ho ancora capito come mi guadagnerò da vivere nel prossimo futuro, ma sono molto curiosa di scoprirlo.

SAFARI, un libro da una donna per le donne e non solo. Cosa significa per te? 

SAFARI è un libro per tutti, non solo per le donne, ma l’ho dedicato alle donne che hanno talento e che, per vari motivi, sono costrette a mettere da parte questo talento. Non giudico le ragioni, non dico che è giusto o sbagliato, dico soltanto che questo nostro mondo è pieno di donne con qualità eccezionali che potrebbero essere utilizzate e sfruttate anche economicamente dalla società, ma che invece la società trascura, mette da parte, spesso annulla.

SAFARI è dedicato a loro.

Lisa, quanto è un personaggio e quanto invece è il tuo IO?

Questa domanda mi fa sempre sorridere perché è quella che più mi fanno. Safari è un romanzo, non un’autobiografia. Lisa è il sunto di tante donne che hanno incrociato la mia vita, donne importanti, molte delle quali sono diventate mie care amiche. Certo Lisa parla attraverso me, è siciliana come me, ha una famiglia come me, ma non sono io. Qualche volta la invidio un po’ perché vorrei riuscire io a fare un giro del mondo come il suo.

Il tuo libro arriva al cuore, quale frase del tuo libro ti sta più a cuore? Quella che speri venga “sottolineata” ed interiorizzata.

In verità non ce n’è una in particolare. Mi auguro che ognuno trovi la sua frase da sottolineare e da andarsi a riguardare quando magari è giù o ne ha più bisogno. A me capita spesso con i libri che leggo. Quello che spero venga interiorizzato è il suo messaggio di coraggio, di amare e favorire la propria bambina interiore, quella che sgrana gli occhi ancora dopo tanti anni, quella che si stupisce di un’eruzione vulcanica, piuttosto che di un’emozione sopita per tanti anni.

sarari Noemi Bengala

Il desiderio di scrivere un libro, da dove nasce e cosa ti sta donando?

SAFARI è nato per caso (anche se io sono un’accanita sostenitrice de “Il caso non esiste”). Ero da poco diventata mamma, avevo messo da parte il mio lavoro di freelancer a favore del posto fisso del marito, cercavo di capire dove buttare tutta la mia energia creativa (che ahimè, spesso è come un fiume in piena). Io dico sempre che è stata Lisa a venire da me, voleva che io raccontassi la sua storia ed io l’ho fatto. Tutto qua.

Cosa mi sta donando? Esperienze umane incredibili, per esempio averti incontrata sul web, mia cara Alloro, e aver trovato tante affinità con te. Come sarebbe potuto capitare senza Safari e senza Unadonnaalcontrario ?

Viaggiare da donna e viaggiare da mamma, quali sono per te le differenze?

Personalmente credo che non ce ne siano.

A volte le limitazioni ce le creiamo da sole. Conosco molta gente che ha sempre viaggiato e quando ha avuto un figlio, ha continuato a farlo, adattando la nuova vita di genitore a quella di viaggiatore. Possono esserci delle difficoltà pratiche, maggiori da genitori che da single, ma credo che se l’intenzione è forte, si possano trasformare queste difficoltà in nuove occasioni di crescita.

Sei entrata in punta di piedi nel mondo della “comunicazione” interviste radio, presentazioni del libro … hai qualche anticipazione da darci? Dove ti possiamo “incontrare ed abbracciare”?

Questa è davvero un’esperienza strana per me. Io di natura sono molto riservata. Come dico spesso, ho scelto un lavoro che mi fa stare dietro la telecamera, non davanti. Non amo stare al centro dell’attenzione, sotto i riflettori. E infatti sia per la prima presentazione sia per l’intervista alla radio ero agitatissima, mi sono inventata un teatrino a mo’ di video hiphop davanti a mia figlia per fare le prove. Lei rideva come una matta e io con lei. A parte gli scherzi se affronto tutte queste cose è solo per SAFARI. Perché è un po’ come un figlio per me. Ha un valore speciale, è il mio dono alle donne italiane e agli uomini italiani, perciò credo che meriti che io sfidi le mie paure e che gli regali un’occasione.

Sto organizzando nuove presentazioni. Presto sulla mia pagina facebook vi dirò dove e quando.

Purtroppo quando ti autopubblichi devi fare tutto da sola, e non hai possibilità di accedere ai luoghi che di solito accolgono gli scrittori di case editrici (tipo librerie o caffè letterari). Tanto aiuto arriva da chi ha letto il libro, gli è piaciuto e in qualche modo ha sposato la causa. E io sono debitrice a molte persone per il sostegno che mi stanno riservando. Non ho mai creduto che il popolo italiano fosse chiuso e diffidente, come i media ci descrivono negli ultimi anni. Tutto dipende dalla tua inclinazione personale.

Quando io mi apro agli altri, trovo sempre un’apertura reciproca e una generosità che con le parole non si può descrivere.

copertina safari

Grazie Noemi per avermi concesso di conoscerti meglio e di divulgare il tuo essere!

Sei pronta a fare un fantastico viaggio con Lisa? Sei pronta a ritagliarti il tuo spazio e … aprire il tuo cuore?

Se vuoi saperne di più, su Noemi e su Safari, ti consiglio anche questo bellissimo post con una recensione emozionante, scritto dalla nostra cara Amica MammaYoga: Uno splendido viaggio per il mondo (interiore).

Spero che la risposta sia SI! Ti invito a condividere con noi questo post, e a registrarti alla newsletter cliccando direttamente sull’icona qui sotto, innanzitutto per ricevere subito un regalo speciale che ti accompagnerà col sorriso nella tua quotidianità ed anche per restare aggiornata su articoli per il tuo benessere!

Registrati ora alla newsletter

A presto 🙂

The following two tabs change content below.
Laura
Donna, mamma, moglie, semplicemente me stessa! Sogno, penso, rifletto, salto nelle pozzanghere e tra le nuvole, vivendo d'emozioni. Tra tecnologia, famiglia e social sharing assaporo ogni emozione, sempre!

14 comments on “Safari: intervista all’autrice Noemi Bengala”

  1. Ricordo bene il post dove Noemi parlava del fatto che siamo esseri umani in continua evoluzione, e non siamo il lavoro che facciamo… mi ha fatto pensare e tuttora mi interrogo su questo, anch’io non riesco a definirmi in un posto di lavoro… l’incontro con donne come voi crea riflessioni, invita a comprendersi meglio, a esplorare i propri desideri. Grazie ragazze!! E inboccalupisimo a Noemi per Safari!! Lo leggerò spero presto, un abbraccio

  2. Sono capitata “per caso” a leggere questo post che mi ha molto incuriosito come questo libro che sono curiosa di leggere. Dove lo posso trovare?
    Io invece pubblico con un piccolo editore il mio primo romanzo a fine marzo.
    Farò la presentazione ufficiale in libreria ad aprile.
    Anche nel mio libro c’è il viaggio ma non un viaggio fisico ma un viaggio che ciascun personaggio compie. Il significato di amare e l’amore che tutto è fuorché prevedibile.
    Aspetto a dirvi il titolo anche se dovrebbe essere già sicuro al 95%.
    Complimenti per il libro e per questo post.
    Se volete un invito alla presentazione ufficiale a Firenze mi potete scrivere. ..
    grazie

    Barbara Perucca

    • Ciao Barbara, grazie per essere passata di qui 🙂 E complimenti anche a Te per il tuo libro in uscita. Mandami pure i riferimenti via email. Il libro “Safari” di Noemi, lo puoi acquistare direttamente dai link presenti nell’articolo 🙂 A presto

    • Barbara, sono felice che tu voglia leggere il mio piccolo, grande SAFARI. Lo trovi su amazon digitando SAFARI Noemi Bengala o, come ha scritto Alloro, cliccando sul link in questo sito. Aspetto di sapere che ne pensi, collega 😉

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *